Team Leonida - Mototuristi per passione


Vai ai contenuti

Menu principale:


Spagna e Portogallo 2008 - pagina 1

I Viaggi

LEONIDA RAID 2008
Vuelta de Espana


partecipanti


Riccardo:BMW R1200RT - Luca: Suzuki V-Strom 650 - Franco: Suzuki Bandit 650 S - Michele: Kawasaki KLV1000



sigla inziale LEONIDA RAID 2008

Venerdì 27 GIUGNO 2008 - Pontremoli - Barcellona - 976 km (in notturna)


Partiamo da Pontremoli alle ore 21.00 e guidiamo per tutta la notte. Arriviamo a Barcellona verso le ore 15.00 di sabato 28 giugno. Abbiamo viaggiato con il fresco attraversando la Francia con poco traffico.
In Francia i caselli autostradali sono veramente tanti e ti fanno davvero innervosire. Ogni 10/20 km di strada ci si deve fermare per pagare il pedaggio.

A Barcellona abbiamo alloggiato all'Hotel Dante, un 4 stelle davvero bello con un prezzo davvero contenuto. Lo consigliamo per la sua ottima posizione centrale e per il parcheggio custodito che è sempre cosa gradita per i motociclisti.
Alla sera abbiamo cenato nelle
ramblas con ottime tapas e sangria a fiumi.





Domenica 29 GIUGNO 2008 - Barcellona

Passiamo la giornata a visitare la città. Prendiamo le tre linee di autobus scoperti e ci lasciamo scorazzare per questa città meravigliosa.
Barcellona è la città dove ha vissuto e lavorato l'architetto
Antoni Gaudí, le cui opere attraggono ogni anno molti turisti da tutto il mondo. La più nota è la chiesa della Sagrada Familia, il cui nome completo in catalano è Temple Expiatori de la Sagrada Família (Tempio espiatorio della Sacra Famiglia), che Gaudí lasciò largamente incompiuta e che è tuttora in costruzione dal 1882. In base ai moderni mezzi e materiali si prevede che verrà ultimata intorno al 2020. I lavori per la sua costruzione sono unicamente finanziati dalle offerte dei fedeli e dalle entrate derivanti dalla vendita ai visitatori del biglietto di ingresso. La facciata della Natività era già stata completata prima della morte del progettista; recentemente è stata terminata quella della Passione e otto delle dodici torri previste (corrispondenti agli apostoli). Rimane inoltre da completare la facciata della navata centrale, quella rappresentante la Gloria.
Tra le altre opere di Antoni Gaudí, le più famose e importanti sono il Parc Güell, la Casa Milà, meglio conosciuta con il nome di "La Pedrera", Casa Batlló, Palau Güell e Casa Vicens. (fonte Wikipedia).
Alla sera non poteva mancare una cena a base di
Paella Catalana, Sangria e Birra.
Successivamente siamo andati in Plaza de Catalunya a festeggiare la Spagna Campione d'Europa ... (Spagna 1 - Germania 0 - gol di Fernando Torres) ... la città era in festa e naturalmente anche noi...


video festa campioni

slideshow della giornata



fai click sul pulsante
PLAY sotto la fotografia per vedere tutte le immagini della giornata

IndietroPlayAvanti



Lunedì 30 GIUGNO 2008 - Barcellona - Valencia - 365 km

Si parte alla volta di Valencia. Il clima in questa zona della Spagna è davvero fantastico e si riesce a viaggiare comodi e con indumenti leggeri. Le strade sono davvero belle e ben curate e le nostre moto si stanno comportando in maniera egregia.
Durante la sosta in autogrill Riccardo ci svela la sua vera identità ... in realtà è un noto
"supereroe".
Nel pomeriggio arriviamo a Valencia ed alloggiamo in
Plaza dell'Ayuntamento all'Hotel Melia Plaza, Hotel 4 stelle che ci sentiamo di consigliare grazie all'ubicazione nella piazza principale dove ha sede il municipio, comfort elevato, prezzo molto onesto e garage custodito per le moto.
Facciamo un giro per la città che ci è parsa molto bella e a dimensione d'uomo.
Si rompe la videocamera di Michele e ne acquistiamo un'altra.
Alla sera una bella
Paella Valenciana (si differenzia da quella catalana perchè è a base di carne e verdure) Sangria e Birra a volontà.
Dopo una cena abbiamo fatto un giro ad ammirare le bellezze della città e poi a letto.


video Riccardo Supereroe

slideshow della giornata



fai click sul pulsante
PLAY sotto la fotografia per vedere tutte le immagini della giornata

IndietroPlayAvanti



Martedì 1° LUGLIO 2008 - Valencia - Granada - 527 Km

In questa giornata iniziamo a notare il cambiamento del paesaggio. Mano a mano che andiamo a sud il territorio assomiglia di più ad un paesaggio nord-africano. Il caldo inizia a farsi sentire ma la strada ed il panorama che ci si parano davanti ci ripagano di tutto.
Granada è il capoluogo dell'omonima provincia andalusa. È molto vicina alle montagne della Sierra Nevada, sita sulla confluenza di due fiumi: il Darro, affluente del Genil. Nonostante la vicinanza al mare, il clima è secco e continentale. La pioggia è rara e le alte montagne della Sierra Nevada impediscono che il mare mitighi il clima. Per questo in inverno le temperature scendono spesso sotto lo zero e d'estate superano quasi sempre i trenta gradi. C'è anche una grande escursione termica tra il giorno e la notte, spesso anche con una differenza di quindici gradi. Le ore di sole durante l'anno sono 2662. (fonte Wikipedia)
Alla sera ci siamo concessi un'ottima cena a base di specialità tipiche andaluse tra le quali anche la "Coda di Toro"

video del giorno

slideshow della giornata



fai click sul pulsante
PLAY sotto la fotografia per vedere tutte le immagini della giornata

IndietroPlayAvanti



Mercoledì 2 LUGLIO 2008 - Granada - Gibilterra - Jerez de la Frontera - 400 km

La meta di oggi sono le mitiche Colonne d'Ercole. Superiamo Malaga e poi Marbella e continuiamo così fino a raggiungere la città de La Linea.
Per entrare a Gibilterra dobbiamo attraversare la dogana e questa cosa ci fa abbastanza effetto in questa epoca dove si parla tanto di Europa unita, tuttavia ci mettiamo in coda ed aspettiamo il nostro turno.
Siamo in territorio britannico e ci dirigiamo immediatamente sulla famosa "Rocca".
Gibilterra è un territorio d'oltremare del Regno Unito, precedentemente conosciuta come Calpe, una delle Colonne d'Ercole. È situata nell'Europa sud-occidentale, sulla costa meridionale della Spagna; un luogo strategico sullo stretto di Gibilterra, che collega l'Oceano Atlantico settentrionale e il Mar Mediterraneo. Fa parte dell'Unione Europea, anche se è fuori dall'unione doganale.
A Gibilterra (ed in particolare nella parte superiore della Rocca) vivono le uniche scimmie semi-selvagge d'Europa, macachi della specie Macaca sylvanus, scimmie catarrine docili e con una corta coda non prensile, originarie del Sud-est asiatico e dei Paesi magrebini. Secondo la credenza popolare il Regno Unito manterrebbe il possesso di Gibilterra finché qui saranno presenti le bertucce: noto è il ripopolamento con esemplari provenienti da Marocco ed Algeria, ordinato nel 1942 da Winston Churchill. La presenza e l'interazione con l'uomo hanno negli anni modificato il comportamento delle scimmie, talvolta con effetti negativi quali la cattiva alimentazione (per i cibi offerti dai turisti), l'aggressiva richiesta di cibo, lo stress, la contrazione di malattie. (fonte Wikipedia)
Dopo aver visitato la Rocca andiamo al faro, il famoso Europa Point dal quale abbiamo ammirato a lungo le coste africane. Guardare l'Africa seppur da lontano è stato molto emozionante.
Usciti da Gibilterra ci siamo diretti a
Jerez de la Frontera ed abbiamo alloggiato all'Hotel Ibis.

slideshow della giornata



fai click sul pulsante
PLAY sotto la fotografia per vedere tutte le immagini della giornata

IndietroPlayAvanti



Giovedì 3 LUGLIO 2008 - Jerez de la Frontera (Spagna) - Cabo de São Vicente (Portogallo) - 505 km

Lasciamo Jerez de la Frontera e facciamo una breve sosta a Siviglia. Nella capitale andalusa rimaniamo poco e ci dirigiamo verso il Portogallo.
Entriamo in
Algarve nel primo pomeriggio e notiamo subito che il paesaggio si è fatto più selvaggio. L'Algarve è la regione più meridionale del Portogallo continentale. Il nome "Algarve" deriva dall'arabo al-gharb al-Andaluz, nome dato agli attuali Algarve e Basso Alentejo durante la dominazione araba e che significa "Andaluso Occidentale". (fonte Wikipedia)
La nostra destinazione è
Cabo de São Vicente.
Il Cabo de São Vicente (in portoghese significa Capo di San Vincenzo) è un capo situato all'estremità sudoccidentale del Portogallo. Pur non rappresentando il punto più a ovest della penisola iberica (che è il Cabo da Roca), costituisce l'ultima propaggine dell'Algarve di fronte all'Oceano Atlantico.
Dal punto di vista amministrativo il capo è situato nel territorio della freguesia di Vila do Bispo, a circa sei chilometri dalla città di Sagres, ed è parte integrante del Parque Natural do Sudoeste Alentejano e Costa Vicentina. Con le sue scogliere verticali alte fino a 75 metri ha sempre rappresentato un punto di riferimento per i naviganti e sulla sua sommità ospita un faro costruito nel 1846.
Il capo si trova a 37° 1' 30" di latitudine nord e a 8° 59' 40" di longitudine ovest. (fonte Wikipedia)
Qui il vento è veramente molto forte, il cielo è di un azzurro intenso che sembra dipinto.
Pernottiamo a Sagres all'
Hotel Don Tenorio, un buon albergo con camere molto spaziose ed accoglienti dalle cui terrazze si apprezza un panorama molto interessante.

Video Panorama Hotel

slideshow della giornata



fai click sul pulsante
PLAY sotto la fotografia per vedere tutte le immagini della giornata

IndietroPlayAvanti
Votaci su Net-Parade.it

Home Page | Il Team | La Storia | I Viaggi | Mappe | Meteo | Contatti | Utilità | Siti Amici | Guida Leonida | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu